Come creare il tuo spazio rituale

In una enorme casa o in un monolocale, è sempre possibile e ve lo diciamo per esperienza, trovare il proprio spazio rituale nell’ambiente in cui si vive. 

Può essere una piccola foto o un’immagine con una candelina accesa oppure un grande tavolo o ripiano con tutto ciò che richiama la vostra sacralità. 

Va bene in ogni caso, l’altare è soltanto qualcosa di fisico e materiale che richiama quel tempio che tutti noi abbiamo dentro, immenso e ampiamente ‘decorato’ che si trova nel nostro cuore. 

Quello che vi riportiamo è quello che piace a noi, secondo la nostra sensibilità ed esperienza ma potete ispirarvi a ciò che richiama di più la vostra sensibilità e connessione. Come già detto basta una immagine, un oggetto pieno di significato, un cristallo e una candelina accesa e il vostro altare sarà pronto!

Trova uno spazio adatto, da un cassettone, un tavolino alto, basso, largo o stretto o un comodino, una mensola… insomma un ripiano dove non devi spostare gli oggetti tutti i giorni. 

Lo spazio va ‘purificato’ con incenso o meglio ancora lavato con acqua e sale. Molti consigliano il nostro adorato palo santo ma nelle nostre campagne non c’era ne palesanto, salvia bianca etc… si andava di alloro e altre erbette adatte alle purificazioni ma anche acqua e sale e olio di gomito.

Se hai qualche telo o stoffa (o carta) che ami usalo per ricoprire il ripiano.

Come creare il tuo spazio rituale
noi amiamo le stoffe giapponesi e spesso le utilizziamo per i nostri altari

Quello che amiamo fare e che ha un significato molto connesso con la tradizione a cui ci rifacciamo che è quella dei rituali pagani è di riportare nell’altare simbolicamente i 4 elementi a cui aggiungiamo i cristalli che potenziano l’energia e la trasformano raccontandoci anche qualcosa di ciò che accade, se impariamo ad osservarli. 

Al NORD affidiamo l’elemento ARIA, usiamo per rappresentarla simbolicamente dell’incenso, erbette o qualsiasi cosa si possa bruciare come atto purificatorio, è il Solstizio d’Inverno, la mezzanotte, le pietre utilizzate sono quelle Bianche, il Cristallo di Rocca in piccole druse si trova facilmente e oltre ad essere bellissimo mantiene l’ambiente in equilibrio, sostiene l’impegno mentale e la nostra razionalità connettendo correttamente sfera intuitiva e sfera razionale;

A EST troviamo l’elemento FUOCO, possiamo porre una candela, la Primavera, l’Alba, il colore è il Giallo, e le pietre di questo colore donano forza, capacità di risveglio e di fare, portano all’azione nella vita dopo un periodo di riposo o stasi. (Il passaggio dall’Inverno alla Primavera  è questo in fondo);

A SUD troviamo l’elemento ACQUA, un piccolo vasino con un fiore fresco o semplicemente acqua o un elisir, il Solstizio, il Mezzogiorno. Le pietre che potete posizionare nella ruota sono rosse, l’istinto e l’ascolto delle nostre profonde emozioni. Pietre che ci connettono alla nostra parte femminile fatta di accoglienza e sensibilità.  

A OVEST abbiamo la TERRA, un vasino con una piccola piantina potrebbe essere l’ideale, l’Autunno, il Tramonto e il colore Nero. Cristalli e pietre che portano alla profonda introspezione e al processo di pulizia energetica che avviene quando si entra nel profondo dei nostri mondi, si portano alla luce le ombre. Si attua il cambiamento che ogni trauma porta necessariamente con sè. 

Accendiamo delle belle candele bianche, di qualità, più di una se potete, offriamo ogni tanto qualcosa al nostro altare, fiori bianchi, erbe della tradizione da celebrare prima di essere lavorate (se pestate le erbe nel mortaio ponetele sull’altare prima di procedere alla lavorazione), usatelo per tenere protetti i rimedi vibrazionali che utilizzate.

E adesso… con amore e con il cuore aperto: Chiedete al vostro altare. 

Mettete al centro una ciotolina con coperchio, in luna crescente potete porvi un desiderio o qualcosa che intendete far maturare dentro di voi: Una scelta, una decisione, una separazione. Tenetelo nella ciotolina chiusa con le candele accese per più tempo possibile al giorno. All’inizio della luna calante bruciate il fogliettino e attendete la nuova luna per rinnovare l’intenzione. 

_a cura di Elena Miniera e Silvia Rio_ 
©tutti i diritti riservati. E’ vietata la riproduzione parziale o totale o con foto dello scritto senza citare l’autore.

Puoi acquistare nel nostro shop le candele – gli elisir per purificare lo spazio – il pendolino per testare e i cristalli invece non sono nello shop ma puoi contattarci al nostro numero 3248360423

I quadri che vedi sono di favolose artiste donne La Sciura e Sara Falli

Le fonti sono esperienziali e di nostra interpretazione della tradizione rituale.

Lascia un commento