Lammas a modo nostro

S. – Ele…
E. – Dimmi!
S. – Ma secondo te…
E. – Ecco, quando parti con questa fase mi sento già morire, comunque dimmi…
S. – Ma, pensavo, secondo te, tutto questo scavare dentro di noi, questo ascoltarsi sempre, ma soprattutto tutto questo ‘sentire’ dove ci sta portando?
E. – Credo che stiamo andando incontro alle vere noi stesse, adesso ci siamo davvero vicine riesco già a vederle, laggiù, in fondo, in lontananza.
S. – Ah ok allora sarà per questo che fa così male e paura. Perché è una cosa nuova e come tutte le cose nuove fa paura?
E. – Si ma anche perché riconoscere errori e sconfitte è il primo passo per ripartire. Abbiamo fatto sempre così, ogni volta.
S. – Ah ma se parliamo di sconfitte abbiamo un lungo elenco su cui lavorare.
E. – Si è vero, sai cosa facciamo? Oggi le scriviamo tutte nero su bianco, sono reali, dobbiamo dircele a voce alta per ripartire ancora una volta.
S. – Si mi sembra giusto, poi se c’è una cosa che non ci manca è il coraggio di essere sincere con noi stesse.
E. – Facciamolo stasera, celebriamo Lammas bruciando la lista dei nostri fallimenti e riscrivendo sogni e progetti su un nuovo foglio bianco.
S. – Come abbiamo fatto quando abbiamo iniziato a sognare HUmUS? Quando io parlavo e tu disegnavi scaffali e prodotti, i colori dei mobili e l’insegna?
E. – Esattamente.
S. – Ecco appunto, dichiariamo apertamente che tutta una parte di noi, diciamo gli ultimi dodici anni della nostra vita, sono stati un capitolo che ormai si è concluso.
Quelle due ragazze, i loro sogni, le loro aspettative, i grandi progetti e le collaborazioni, tutto in loro si è trasformato e mutato e adesso è davvero arrivato il momento di ridisegnare il nostro mondo lavorativo.
E. – Si, questi ultimi anni così difficili e faticosi hanno spostato ulteriormente i nostri confini, le nostre emozioni e il nostro sentire.
In questo deserto emotivo, dove ogni emozione ci faceva paura se le affrontavamo da sole, ci siamo accorte che insieme non ci spaventa niente. Abbiamo raccolto le forze, ogni giorno, insieme, e abbiamo aspettato il momento adatto. Studiando, ispirandosi, ascoltandosi. Portando con noi quello che questi dodici anni, ma direi anche gli altri 13 precedenti di amicizia e dei primi progetti lavorativi, potranno servirci per proseguire.
A fatica, con paura, nuovi sogni e progetti sono nati e contengono tutto ciò che per noi fa la differenza, da sempre.
S. – Si, e il fatto che possiamo condividere questo viaggio con altre donne come noi mi sembra un dono bellissimo.
Forse è davvero questa la nostra via, ormai mi sembra ovvio che fare le commercianti e imprenditrici non è proprio la nostra strada.
E. – Ci siamo riuscite fino a che abbiamo potuto accogliere nel nostro spazio i nostri clienti, ma l’idea di un business senza contatto, senza chiacchiere e rapporti reali ci ha intristito e svilito. Non siamo capaci senza guardare le persone negli occhi.
S. – Ma invece con le persone ci sappiamo fare, e poi adesso abbiamo il nostro rifugio, la nostra casa del cuore, le Cianciola. Può davvero essere un luogo di amore e pace che ci servirà per condividere e aprirsi.
Nei prossimi giorni racconteremo tutte le nostre trasformazioni, con sincerità. Spiegheremo cosa possiamo fare, cosa desideriamo fare e cosa non possiamo fare più.
E. – Già, è un luogo magico! Hai ragione, noi possiamo esserne grate e vivere ogni giorno sua magia.
S. – Si ecco ora che ci penso c’è da fare la spesa, in frigo ci sono rimaste solo le uova della Carlotta e tutta quella farina di castagne. Ma poi che cavolo ci facciamo con tutta quella farina di castagne?
E. – La farina di castagne è come i sentimenti, se non sai che fartene devi trasformarla. Anche se, lo sai, a me fa schifo!
S. – Si lo so, sai che facciamo? Domenica 28 Agosto organizziamo un pranzo in giardino, facciamo le tagliatelle con la farina di castagne e tu fai il tuo piatto forte, l’unico che sai fare… la Frittata!
E. – Falla falla la ganzina, intanto come giro io la frittata non la gira nessuno, amica di merda!
S. – Grazie Ele, anche io ti voglio bene.

info e prenotazioni pranzo del 28 Agosto

al 3281585773 e 3288486544

Lascia un commento